Please enable Javascript
Passa al contenuto principale

Tops Diner, ristorante riconosciuto a livello nazionale, amplia gli orizzonti grazie a Uber Eats

Maccheroni al formaggio con gamberi, polpettone in salsa, piccata di pollo al limone

Una tavola calda a Harrison, New Jersey

Raggiungi clienti nuovi e abituali, fai crescere l'attività

Andare incontro ai clienti ovunque si trovino

Quando nel 2003 Jimmy Golemis e i suoi fratelli hanno ereditato Tops Diner dal padre, erano determinati a onorarne la storia e ad apporre la propria firma sul marchio. Fondato nel 1940, Tops Diner è ormai un'istituzione per generazioni di consumatori in zona. Politici di alto profilo come governatori e candidati presidenziali sono soliti fare visita al ristorante per scattare qualche foto. "Siamo la quintessenza della ristorazione: una tavola calda senza tempo. Eppure, ci piace alzare sempre un po' di più l'asticella. Il nostro team si concentra sul menù e cerca di migliorare ogni elemento, dai nuovi piatti a base di pesce d'ispirazione asiatica a un classico senza tempo come le patatine fritte", afferma Golemis.

Negli ultimi anni le recensioni positive pubblicate sui giornali hanno spinto sempre più clienti, anche a una certa distanza, a venire al Tops Diner, che è diventato una vera e propria meta di appassionati. La presenza di nuovi clienti a volte allungava di molto i tempi di attesa, indispettendo quelli abituali. Dopo aver vinto una certa riluttanza iniziale, Jimmy e il suo team hanno deciso di unirsi a Uber Eats per servire i clienti che preferiscono ricevere i piatti a domicilio. "L'obiettivo è andare incontro ai nostri clienti ovunque si trovino: letteralmente! Sul nostro sito o tramite l'app Uber Eats ci piace offrire diverse opzioni di ordinazione e capire di volta in volta quale sia la soluzione migliore per loro. Gli ordini online non prevedono costi di consegna, un fattore determinante per noi", afferma Golemis.

Un sistema di consegne consolidato

Quando è scoppiata la pandemia, Golemis e il suo team avevano già implementato un ottimo sistema di consegne grazie a Uber Eats. Per far fronte al maggior volume di ordini durante il periodo di restrizioni, hanno sgomberato quattro spazi del loro ristorante, temporaneamente chiuso al pubblico. Ora, Golemis e il suo team stanno aprendo un nuovo ristorante di 1486 metri quadrati sullo stesso lotto di quello vecchio, con una sezione dedicata agli ordini da asporto.

"È un segno dei tempi: avremo 75 metri quadrati dedicati esclusivamente ai ritiri Uber Eats. Ci sarà anche più spazio per i posti a sedere, in modo da poter accogliere più clienti rispetto al passato, mantenendo al contempo l'attenzione sulla qualità e un servizio di prim'ordine", aggiunge Golemis.

Alla luce di un rapporto ormai consolidato, Tops Diner ha scelto di collaborare esclusivamente con Uber Eats per il servizio di consegna.

"Uber Eats ci ha letteralmente salvato la vita durante la pandemia di COVID. Prendono molto sul serio i nostri feedback. Come proprietario di un ristorante, l'input che ricevo dai clienti è fondamentale per l'attività. Se la qualità del cibo non è soddisfacente, voglio capirne il perché. Sono felice che Uber adotti lo stesso approccio incentrato sul cliente", afferma Golemis.

Seleziona la lingua preferita
EnglishItaliano